villa_rusconi_1_thumbLa Villa Rusconi appare in tutta la sua imponenza al centro del grande e bellissimo parco omonimo a lato della via Riccardina.. Attualmente la Villa è di proprietà del Comune di Budrio che ha iniziato un importante lavoro di restauro che restituirà la villa a un nuovo utilizzo da parte della comunità.  La struttura di base appartiene al tardo ‘400. Dopo molte modifiche operate attraverso i secoli, all’inizio del ’700 i documenti ce la restituiscono ampia e spaziosa, con una torre che la sovrasta e un arioso portico antistante l’ingresso. Nel 1813 la famiglia Rusconi acquistò la villa dai Marchesi Malvezzi e verso il 1840 fu aggiunto il coronamento di merli  che alterarono l’aspetto originario. A quell’epoca risalgono anche le prime notizie su un piccolo Oratorio all’interno della proprietà. Si parla nei documenti di un antico Oratorio preesistente e restaurato dai Rusconi; quasi certamente si trattava del vecchio Oratorio della Beata Vergine della Rosa. Attualmente l'edificio è di proprietà del Comune di Budrio e, nonostante varie proposte susseguitesi negli ultimi anni, è attualmente inutilizzato, soprattutto a causa del fatto che richiederebbe ingenti risorse per il restauro interno.

 

villa_rusconi_2_thumb villa_rusconi_3_thumb
villa_rusconi_4_thumb oratorio_ninfa_thumb

Su questo sito utilizziamo cookies tecnici e di terze parti. Continuando nella navigazione acconsenti all'uso dei cookie.