volpino1Il Volpino Quasi di fronte alla Chiesa, oltre il piazzale, ci appare l’edificio che un tempo fu sede dell’ Hospitale de Volpino o Hospitale Volpini, in piene funzioni a metà del Duecento. Gli hospitalia nel Medioevo non avevano la funzione degli ospedali moderni, ma davano ospitalità e ristoro a viandanti, pellegrini e malati. Sorgevano quasi sempre in prossimità di ponti e guadi di fiumi, dove il passaggio era obbligato e poteva essere difficoltoso per le condizioni delle acque. Erano amministrati da pie confraternite e da un rettore, in generale un religioso. L’ospizio mezzolarese portava il nome del territorio circostante e, mentre la Chiesa di S. Michele apparteneva alla giurisdizione di S. Martino in Argine, il Volpino è segnato sotto la Pieve di Budrio dal 1300. Nell’ edificio attuale appaiono evidenti tracce quattrocentesche, come il loggiato con gli archi della parte superiore, in numero doppio rispetto a quello inferiore, motivo architettonico presente in alcuni edifici di Budrio risalenti allo stesso periodo. Oggi l'edificio è adibito a residenza privata:

Su questo sito utilizziamo cookies tecnici e di terze parti. Continuando nella navigazione acconsenti all'uso dei cookie.